En poursuivant votre navigation sur ce site, vous acceptez l’utilisation de Cookies pour réaliser des statistiques de visites.

LE VITTIME

SEI UNA VITTIMA SE....

Sei stato(a) aggredito(a),derubato(a), percosso(a), ingiuriato(a), ferito(a), investito(a) da un' automobile....,

Tuo figlio è stato vittima di racket..

La legge ti permette di agire in tribunale per far valere i tuoi diritti e ottenere un risarcimento per il danno subito.

Per essere considerati una vittima riguardo alla legge bisogna riempire due condizioni, da una parte che i fatti commessi costituiscano un'infrazione, e d'altra parte che la vittima abbia subito un pregiudizio che la coinvolge direttamente.

Il pregiudizio deve inoltre essere accertato e stabilito nel momento in cui viene evocato.

In effetti, nel diritto, tutte le persone che subiscono un pregiudizio cioè un danno (perdita di un bene, licenziamento, mancato rispetto di un contratto, mancato pagamento di affitti....) non per questo sono considerate le vittime di un' infrazione penale.

SEI UNA VITTIMA SE HAI SUBITO UN PREGIUDIZIO

  • fisico : si tratta di danni alla salute o all' integrità fisica (ferite, dolori fisici, ecc..) di una persona.
  • morale : se si tratta di danni di ordine psicologico ( ansia, sofferenza psichica, ecc...).
  • vita sociale : se si tratta di danni che hanno come conseguenza la privazione di certe soddisfazioni della vita di tutti i giorni ( impossibilità di proseguire in un' attività sportiva....).
  • materiale : se si tratta di perdite, danni e degradi materiali conseguenti all' infrazione avvenuta su beni mobiliari e immobiliari.
  • indiretto : se si tratta di un pregiudizio materiale o morale dovuto a un decesso  o a un danno subito da un familiare.

Sei una vittima se il  diretto responsabile ha commesso un' infrazione che puo' essere :

  • una violazione : disturbo alla quiete, insulti in privato, degradi leggeri,
  • un delitto : furto, truffa, molestie sessuali o morali, violenze, omicidio involontario...
  • un reato : rapina a mano armata, stupro, terrorismo, omicidio colposo..

COME PROVARE CHE SEI UNA VITTIMA

Con un certificato medico compilato da un medico o dal pronto soccorso abilitato a esaminarti.

Il certificato medico deve mensionare : la tua identità, la tua testimonianza, la descrizione precisa delle ferite, lesioni, i traumi subiti e la loro compatibilità con le tue dichiarazioni, le conseguenze fisiche e psichiche delle ferite costatate (numero di giorni o mesi d'incapacità totale di lavorare).

L' incapacità totale di lavorare ( ITT in francese) è il periodo in cui non puoi vivere normalmente.Viene valutato da un medico ma non è un' interruzione dal lavoro. E' necessario per valutare il pregiudizio subito e l'eventuale indennizzo.

Con ogni documento che possa dare prova di un danno materiale e di spese assunte : contratto di lavoro in caso di perdita di stipendio,fatture di riparazioni, preventivi.